Scarpe da running Saucony

Il marchio Saucony

Il marchio Saucony

Saucony è il marchio di un’azienda americana con una lunga e singolare storia alle sue spalle, specializzata nella produzione di abbigliamento e di scarpe da running.

E’ un marchio creato a Kutztown, una cittadina della Pensilvania vicino al fiume Saucony, da un calzolaio immigrato dalla Russia, Abraham Hyde, che poi nel corso degli anni ha saputo interpretare e prevedere i gusti e le necessità del suo pubblico.

Tra le sue fortunate intuizioni, è da ricordare anche quella che lo portò a realizzare gli scarponi indossati da Ed White, il primo astronauta americano a camminare nello spazio

Il logo del marchio Saucony rappresenta il flusso costante del torrente Saucony da cui trae appunto il nome, ed i massi che fiancheggiano il suo letto.

La fama di Saucony esplose nel 1977, quando un’autorevole rivista di settore recensì positivamente le sue scarpe da running per la loro alta qualità e le loro prestazioni tecniche innovative.

Sono queste stesse qualità quelle che, ancora oggi ne decretano il crescente successo.

Saucony è stata la prima azienda di calzature sportive a sperimentare delle soluzioni tecnologiche ad altissimi livelli relativamente tre diversi elementi che compongono le scarpe. Vediamo allora di cosa si tratta.

Le tecnologie Saucony applicate alle tomaie

Le soluzioni tecnologiche della Saucony relativamente alle tomaie

La Saucony ha realizzato per prima, nel 1980, una scarpa da running tubolare, con la tomaia completamente avvolta alla sua forma, in modo da garantire la massima flessibilità ed una calzata il più vicino possibile alla forma naturale del piede.

Queste poi le principali soluzioni tecnologie applicate nelle tomaie dei vari modelli di scarpe sportive Saucony.

  • Sauc fit: che assicura il piede all’intersuola.
  • Sauc dry: una membrana traspirante resistente all’acqua.
  • Run dry: si tratta del materiale del rivestimento del colletto che combina le migliori proprietà di assorbimento dell’umidità con una sensazione morbida per il massimo comfort.
  • Forefoot lockdown: che assicura il piede all’intersuola evitando lo slittamento, così che la calzata sia sempre ottimale.
  • Nylon air mesh: si tratta di una rete di nylon ultraleggera che garantisce la traspirabilità della calzatura anche durante gli allenamenti più intensi.
  • Pelle pieno fiore: si tratta della qualità più pregiata del pellame utilizzato per rifinire l’esterno della tomaia.
  • 3M scotchlite: un materiale rifrangente che garantisce di venire localizzato anche di sera o in situazioni di scarsa illuminazione naturale.
  • Comfortride™: un’esclusivo plantare antibatterico.
  • Comfortlite™: un plantare stampato e sagomato che protegge il tallone e dà supporto all’arco plantare.
  • Memory Foam: una schiuma interna dotata di “memoria”, capace di adattarsi al piede rendendo la calzata più comoda.
  • Hydrator mesh: una maglia in poliestere a rete che aiuta a controllare l’umidità all’interno della scarpa.
  • Celliant: un materiale che aumenta il livello di ossigeno, riducendo l’affaticamento e regolando la temperatura.
  • Gore tex: una membrana idrorepellente e traspirante.
  • Flex-Film: un materiale leggero ma resistente che consente di utilizzare meno strati di tessuto nella tomaia. Questa tecnologia offre una maggiore flessibilità al piede durante la corsa.
  • ISOFIT: una morbida manica interna, ed una gabbia di supporto fluttuante che si uniscono per creare un sistema di adattamento dinamico che si adatta alla forma e al movimento del piede.
Le tecnologie applicate alle intersuole

Le soluzioni tecnologiche della Saucony relative alle intersuole

L’intersuola é una parte importante di ogni calzatura, perché gioca un ruolo fondamentale nel processo di ammortizzazione della corsa. Ed è quindi in questa parte della scarpa che si concentra quindi il maggior lavoro di ricerca al fine di garantire protezione e sostegno al piede.

Saucony ha infatti molti brevetti registrati relativamente alle intersuole delle sue scarpe.

  • Sistema Progrid™ – Un  sistema di ammortizzamento integrato uniformemente, senza cuciture, sotto la superficie del sottopiede. Il suo scopo è quello di garantire un passaggio senza stacchi tra punta e tallone del piede, assorbendo e dissipando l’impatto con il pavimento. In pratica, è costituito da una miscela di schiume e di gomme sintetiche estremamente elastiche;
  • Powerfoam™ – Si tratta di una particolare schiuma poliuretanica espandente.
  • Powergrid™ + Powerfoam™ –  In questo caso si tratta dell’unione di una schiuma con il 20% di capacità di recupero in più (powerfoam) e del powergrid, che assicura il massimo ammortizzamento e reattività;
  • SSL (Saucony SuperLight) EVA –  La miscela Saucony SuperLight EVA massimizza il rimbalzo e la durata dell’appoggio del piede, riducendo al minimo il peso.
  • HRC Pad –  Si tratta di un cuscinetto particolare, fatto con del polimero e posizionato sull’avampiede, che arriva fino all’alluce, che serve al fine di attutire i colpi del terreno durante corse prolungate.
  • HRC + – Si tratta di 3mm di schiuma che ricoprono i strobel board per offrire una corsa incredibilmente morbida.
  • Everun –  La tecnologia Everun offre un’ammortizzazione migliore per avere una corsa più vivace e reattiva grazie nuovo sistema di ammortizzamento fatto con del poliuretano termoplastico (TPU). Una suola in Everun è più consistente del tradizionale EVA (ricondiamo che l‘EVA  -acronimo di etilene vinil acetato – è un composto polimerico) ed anche più duratura e resiliente. Questo garantisce un ritorno di energia maggiore del 83%.
  • FORM2U- Un plantare in memory foam progettato per offrire confort nell’arco dell’intera giornata.
  • REACT2U – Un sottopiede in memory foam ultra-morbido per un’ammortizzazione ottimale.
  • SAUC-FIT – Supporta l’arco mediale e fornisce una vestibilità aderente e sicura.
  • SRC –  L’SRC (Super Rebound Compound) è un’evoluzione dell’HRC che garantisce il 15% in più di risposta elastica all’impatto e dura il 10% in più dell’EVA. L’SRC consente una transizione graduale nella parte centrale del piede.
  • GRID – Una soluzione tecnologica che offre un’ammortizzazione stabile nel tallone.
  • POWER GRID – L’unione della tecnologia della Powerfoam con quella GRID serve a creare un sistema che centra efficacemente il piede, assorbe l’impatto e distribuisce la pressione, in tal modo ottenendo una “guida” eccezionalmente fluida e reattiva.
  • Progrid – Più reattivo del tradizionale EVA (acronimo di etilene vinil acetato), il ProGrid offre, in un pacchetto leggero, un’ammortizzazione incredibile.
  • PRO-LOCK – Si tratta di apposite cinghie di supporto su entrambi i lati del mesopiede che incassano il piede e lo bloccano alla piattaforma.
  • PWRGRID +. La piattaforma PWRGRID + è una piattaforma maggiormente ammortizzata del 20% in più, ed é più resistente del 15% di una struttura standard POWER GRID: offre quindi una sensazione morbida, reattività e una protezione dagli impatti superiore.
Le tecnologie applicate alle suole

Le soluzioni tecnologiche che la Saucony applica alle suole

La suola, è quella parte della scarpa che durante la corsa deve sostenere le maggiori sollecitazioni.

Per questo motivo, le scarpe Saucony utilizzano dei materiali -particolari per come vengono realizzati – che hanno qualità tali da assicurare una falcata comoda, uniforme e stabile.

  • TLO: si tratta di una particolare conformazione del battistrada della calzatura, brevettata da Saucony. Ha lo scopo di rendere la falcata morbida, fluida e stabile.
  • FXG: si tratta di apposite canalature che tagliano trasversalmente il battistrada della running Saucony, per facilitare la flessibilità della scarpa.
  • Blown Rubber: é una mescola di gomma morbida ed aria, leggera e flessibile, che serve ad ammortizzare alla perfezione gli shock sul terreno.
  • b/c R: altro brevetto Saucony. Si tratta di un composto in gomma soffiata, che serve per realizzare alcune parti del battistrada. Leggero e flessibile, è anche molto durevole, quindi garantisce delle ottime prestazioni nel tempo.
  • Vibram™: la notissima, speciale mescola di gomma, ideale per il fuoristrada, in grado di garantire un rapporto ideale tra aderenza e resistenza.
  • XT 600™: un’esclusiva gomma al carbonio di Saucony, che garantisce trazion e durata nel tempo.
  • XT 900™: ancora una gomma al carbonio brevettata da Saucony, ad elevata densità.
  • EBO: si tratta di una piattaforma Saucony che protegge il piede dalle rocce e dai terreni sconnessi.
  • EVA +:  una schiuma EVA (etilene vinil acetato) ad alta abrasione è un’alternativa più leggera alla gomma nell’intersuola e nella costruzione della suola.
  • EVERUN: Everun è una tecnologia utilizzata, sia nell’intersuola, che nella suola. Garantisce una corsa armonica e ammortizzazata. La suola realizzata in Everun è una suola altamente resistente ed elastica creata per offrire un’esperienza di corsa “energica” ad ogni passo.
  • iBR +: si tratta di un materiale che é il 33% più leggero della gomma soffiata standard e che, rispetto alla stessa, ha una maggiore ammortizzazione.
  • Impac interface:  si tratta di un’interfaccia che isola e che distribuisce l’impatto del peso sul tacco della scarpa.
  • PWRTRAC: gomma aderente e resistente che offre trazione eccezionale e resistenza all’abrasione. Questo composto  ha un coefficiente di attrito (COF) che è 3 volte quello della normale gomma di carbonio.
  • TRI-FLEX : la suola TRI-FLEX lavora con la suola EVERUN per offrire una maggiore dispersione della forza su una superficie maggiore, offrendo allo stesso tempo flessibilità e trazione ottimali.
  • XT-900 – Un tipo di gomma premium che offre trazione eccezionale e proprietà di resistenza all’usura.
  • XT-600  – Un tipo di suola in gomma al carbonio che offre eccezionali proprietà di abrasione e trazione
I modelli di scarpe da running della Saucony

Le migliori scarpe da running Saucony

Le scarpe Saucony si possono suddividere in quattro grandi categorie, sulla base del tipo di esercizio da che si vuol fare, o il tipo di terreno su cui si vuol correre:

  • quelle per l’allenamento,
  • quelle per le performance,
  • quelle da trial /offroad,
  • quelle per il walking.

Sia per l’uomo che per la donna, le scarpe sono le stesse, ma con qualche minima differenza tecnica o stilistica tra i due generi.

Saucony Ride 10 (per l’allenamento)

La scarpa Saucony Ride 10 è consigliata a chi desidera una scarpa da allenamento comoda.

Grazie alle innovazioni tecnologiche che la Saucony ha adottato, questa la calzatura è affidabile ed in grado di “assistere” il runner in maniera adeguata.

La sua tomaia è fatta con una struttura traspirante, in modo da facilitare il passaggio dell’aria e mantenere il piede asciutto.

Una pellicola sottile posta sotto il mesh, migliora invece l’aderenza del piede.

La piattaforma di ammortizzazione della Saucony Ride 10 è leggera e, soprattutto, é molto reattiva. Offre un’ammortizzazione capace di assorbire efficacemente la forza durante la fase di impatto.

E’ comunque in grado di garantire una flessibilità che resta piuttosto naturale, perché non ha una struttura rigida.

La sua suola è ben strutturata:

  • il tacco è realizzato in una mescola di gomma in grado di garantire protezione a lunga durata e trazione;
  • la gomma dell’avampiede è resistente, estremamente ammortizzata ed elastica per uno slancio più efficace.
  • Si perde invece – ed è questo forse l’unico neo della scarpa – un po’ di ammortizzazione a livello delle dita.

Tra i punti di forza di questa scarpa da running abbiamo,

  • la tomaia in FlexFilm, che si adatta bene al piede,
  • una spinta in avanti dell’intersuola e la sua flessibilità.
  • Molto buona la prestazione di questa scarpa anche in durata, grazie soprattutto alla suola realizzata con materiali che proteggono dalle abrasioni.
  • Ultima menzione per il suo design, che presenta un forma accattivante e colori sgargianti.

La Saucony Ride 10 è apprezzata da molti runner per il suo peso contenuto e la sua durata.

Inoltre, essendo una scarpa “neutra”, si adatta davvero a molte persone, soprattutto a chi cerca affidabilità.

Saucony Omni 16 (per l’allenamento)

Uno dei punti di forza della scarpa Omni 16 è data dall’unione di due tecnologie, la Open Mesh e RUNDRY Collar Lining: unione in grado di mantenere davvero asciutto il piede, conservando un ambiente fresco all’interno della calzatura.

Sostegno e struttura sono garantiti dai sistemi, della gabbia dinamica Sauc-Fit e del telaio di supporto del tallone (Heel Support Frame)

L’intersuola si caratterizza invece per il PWRGRID, una struttura che ammortizza al massimo gli urti; inoltre permette un’andatura più fluida e un maggiore assorbimento dell’impatto.

La suola in EVA è resa solida dall’utilizzo di materiali come XT-900 e IBR+, senza che questi materiali interferiscano sul peso della scarpa.

Il suo punto debole  è costituito dal suo design, un po’ massiccio. Per il resto Omni 16 è un modello che può essere utilizzato per l’allenamento di tutti i giorni.

Saucony Type A8 (per la performance)

La scarpa Saucony Type A8 consente di raggiungere il massimo delle prestazioni durante una gara grazie alla sua leggera tomaia in mesh aperto, ed all’intersuola in EVA SSL.

Il comfort che offre questa scarpa permette di utilizzarla anche per gare basate sulla velocità, senza mai perdere in stabilità ed in aderenza.

Si tratta dell’evoluzione di una serie di modelli precedenti (già dalla A5), in cui la tomaia è stata rinforzata, ed il piatto corsa reso più morbido e ammortizzato, per favorire il ritorno della spinta.

Si tratta di una scarpa solida che ha una grande durata, con una forma dinamica; tutto racchiuso in un profilo slim.

Saucony Fastwitch 8 (per la performance)

La scarpa running da uomo, modello Fastwitch 8 è la scarpa da gara per antonomasia di Saucony.

Leggera, veloce e reattiva, è perfetta per ritmi di corsa particolarmente sostenuti.

Rispetto alla versione precedente, la nuova Fastwitch presenta una tomaia più traspirante e con un maggior supporto del piede.

A caratterizzare questa scarpa sono:

  • La suola è in POWERTRAC per un grip e una tenuta superiori, sia sull’asciutto, che sul bagnato.
  • L’intersuola SSL (Saucony Super Light), una mescola a doppia densità, del 15% più leggera della classica.
  • Un drop (differenza di altezza tra tallone e avampiede) di soli 4 mm, per un appoggio più stabile e una rullata più dinamica.
  • Una pellicola FlexFilm sulla tomaia: una pellicola termosaldata che fornisce supporto e flessibilità.
  • Un plantare termoformato.
  • Degli inserti di 3M in materiale catarifrangente, per permetterti di correre nella massima sicurezza anche in scarse condizioni di luce

Saucony Xsodus ISO2 GTX (per il trail)

Xsodus-ISO2-GTX2

La scarpa Xsodus ISO2 GTX  di Saucony è l’evoluzione della Xodus 6.0.

Uno dei cambiamenti più importanti, riguarda il peso della carpa: notevolmente alleggerito, per rendere questa scarpa perfetta su percorsi lunghi, sui terreni più duri.

Anche la vestibilità ed il comfort della scarpa sono state migliorati con uno strato di schiuma EverRun.

Nella parte inferiore della scarpa troviamo il nuovo disegno delle alette, progettato per migliorare l’aderenza e la stabilità su vari terreni.

L’offset del tallone arriva a 4 mm.

Il comfort è uno dei punti forti della scarpa, che tuttavia non sacrifica la sua durata o la sua stabilità, anche nel fango e nel fango delle piste.

Il sistema ISOFIT permette alla punta del piede di muoversi in maniera corretta.

La fodera Xodus assorbe l’umidità, e si asciuga rapidamente dopo gli attraversamenti di corsi d’acqua.

Questa combinazione dà vita ad una scarpa traspirante e veloce, che minimizza l’eventualità del formarsi di vesciche e di altri fastidi che possono inficiare la corsa.

Saucony Echelon LE2 (per il walking)

Echelon-LE21

La scarpa Saucony EchelonLE2 si caratterizza per essere confortevole in ragione di un design studiato appositamente per ospitare agevolmente la pianta del piede.

La costruzione della suola sulla parte dell’avampiede, ammortizza l’impatto con il terreno e restituisce trazione, anche nel tempo.

Ammortizzata, bilanciata, sicura: la Echelon LE2 consente anche l’inserimento di plantari ortopedici per chi ne  avesse la necessità.

Mescola in EVA a doppia densità, e gomma al carbonio, rendono sorprendente l’esperienza della camminata con queste scarpe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *